Disoccupazione giovanile, come se ne esce?

Ci sono molte osservazioni che si possono fare dopo aver letto i dati trimestrali relativi alla disoccupazione, ed in particolare di disoccupazione giovanile. Ci si può trincerare dietro a facili e sterili commenti del tipo si dovrebbe fare di più, un paese che non investe sui giovani è un paese senza futuro ed invocare quello della disoccupazione giovanile come la priorità da risolvere. Ma la domanda che nessun giornalista pone alla classe politica è, come si riduce questo dato impressionante di disoccupazione e più in particolare di disoccupazione giovanile?

Certo è difficile avere una risposta secca a questo quesito, non fosse altro perché non è un problema che permette di provare soluzioni a breve termine. Naturalmente per quello che riguarda tutte le forme di incentivazione all’assunzione di questa o quella categoria lavorativa, che siano i giovani o le donne, vanno a discapito di quell’altra o quest’altra categoria, che siano i meno giovani o gli uomini, oltre ad essere per definizione una cosa temporanea e non strutturata nel tempo.

O ancora, se lo Stato domani mattina, direttamente o indirettamente, riuscisse a far lavorare qualche centinaio di migliaio di persone sarebbe una buona soluzione ma anche questa purtroppo avrebbe un costo elevatissimo per lo Stato avendo comunque sia una visione di breve periodo e quindi non lungimirante.

Una possibile soluzione di lungo termine sia per quello che riguarda i disoccupati giovani che per quello che riguarda i disoccupati meno giovani potrebbe riguardare invece quindi il campo della formazione vista sotto due possibili aspetti.

Il primo nasce dalla riflessione che sorge spontanea dopo aver letto i dati relativi all’alta percentuale di discrepanza tra il percorso di studi che un ragazzo fa e il suo lavoro una volta concluso il ciclo di studi.  Questo dato indica come un azienda che ha assunto un ragazzo neodiplomato spenda tempo e soldi per fargli fare corsi di formazione e dotarlo quindi delle conoscenze che gli permetterebbero di lavorare, quando dovrebbe essere il sistema educativo a dotarlo di tali mezzi. Riflessione che ci pone di fronte al tema, a che serve la scuola se non riesce a dare una prospettiva lavorativa allo studente? Quindi su questo tema occorrerebbe che si andasse ad attuare una sorta di “federalismo scolastico” dove l’ossatura di base del programma educativo rimanesse uguale in tutto il Paese, mentre per le cosiddette “materie di indirizzo” bisognerebbe lasciare spazio agli enti locali la possibilità di indirizzare, a seconda delle peculiarità del territorio, un programma educativo il più vicino possibile al mondo imprenditoriale. Questo fattore permetterebbe di arginare il problema di esodo delle aziende in Paesi dove la manodopera risulti meno cara in quanto sarebbe molto più competitivo da un punto di vista della qualità dell’offerta di personale.

Il secondo punto legato alla formazione riguarda le politiche di assicurazione lavorativa. In questi 3 anni di crisi economica si sono infatti molto utilizzati strumenti di cassa integrazione nelle sue varie forme, legati però all’idea che questi dovessero rimanere sussidi temporanei fino alla fine del momento di crisi. Tuttavia non è stata adeguatamente utilizzata questa occasione di sospensione momentanea forzata dal lavoro per riqualificare l’intero mercato del lavoro. Con la conseguenza che dopo 3 anni di cassa integrazione, riduzione d’orario o altro, il lavoratore si trova ad aver perso esperienza lavorativa (perché non ha lavorato o ha lavorato a singhiozzo) e a non aver imparato nulla. Se invece si iniziassero a legare ai sussidi di disoccupazione politiche di formazione efficaci ed inclusive, una volta terminato il periodo di cassa integrazione il lavoratore avrebbe sviluppato capacità e conoscenze che gli permetterebbero di riposizionarsi sul mondo del lavoro con un maggiore know how e una maggiore competitività.

Queste due misure sono misure costose in termini economici ed in termini di popolarità perchè non portano vantaggi nel breve periodo. Tuttavia come diceva De Gasperi sta qui la differenza tra un politico e uno statista. Ovvero tra chi guarda alle prossime elezioni e chi alle prossime generazioni.

Un pensiero su “Disoccupazione giovanile, come se ne esce?

  1. There is a wide array of unsecured lopan lenders
    in the marketplace, each with different lednding requirements and offering
    different rates of interest. Loans unprotected on property are
    similarly open tto people who aren’t homeowners, as well as those that are.

    Thhe intrerest billed on your loan will depend on the total amounht
    you usse (with larger amounts generally speaking luring a loweer rate of interest), on
    the wotd of the loan and on your individual circumstances.

    You are apt to be qualified to receive the best unsecured loans and headline costs provided by providers, because they need surety that you’ll meet your repayments
    if you have a superb credit history.

    Normally unsecured loans can be quite a hazardous expense for
    loan suppliers, without protection set up to reclaim their finances if payments aren’t satisfied.
    Unsecured loans for poor credit do exist, albeit often attached to a much higher interest.
    If you’ve a poor credit record, just filter results by bsfore you review bad credit unsecured loans,
    those who accept candidates wuth badd credit.

    If you prefer to usse money to fund a vacation or even
    a fresh car, then an ‘unprotected’ personal loan is often
    the top option. If youu don’t can afford the monthly repayments don’t sign up for an individual loan.
    Your home iss not generally at an increased rjsk if you default on an unsecured loan, but
    you might rrsult in court using a big legal bill.

    If you are a homeowner, you may sedure a loan against your property.
    The interest rates on secured loans aare usually lower because the lender can sel the property should you default on thhe debt.
    But the prices on secured loans are often high.
    Annd are you wanting to place your home at an increased risk for that benefit
    of a fres washer?

    Most current accounts supply a facility capability, which
    could tide you over until your following payday. But interest
    rates on overdrafts can be higher-than personal loan rates.
    Some banks furthermore impose facility charges.
    Usyally find agreement from the bank foor an overdraft because charges can very quickly mount up if you
    slip into the red minus the bank’s agreement.

    Credit cards are another useful strategy to acquire money.
    Again, they are better suitable for people who wish to use smaller quantities over a shorter term.

    15000 guarantor loans malaysia (20000loan.devhub.com)
    You may be able to use money at an aggressive rate of interest, even
    if you’ve an unhealthy credit rating, iff you’re permitted join a
    credit union.

    Ultimately, before you make an application for a loan you should check you
    are pleased with how and when you will have the capacity to repay it.

    The most secured and unprotected loans may set a fixed regular payment to get a set amount of weeks, but you
    should check always probable costs should you desire to re-pay the loan early.

    If this versatility is very important to you,
    the best lender loans for you may be slightly more
    expensive but give you the liberty to repay what you want without charge.

    home loans with no down payment for first time buyers (securedloan1.webnode.com)
    Nonetheless, you’ll should be sure tha you discover how much this will cost you prior to making a determination, as opting for less awareness loan and spending any early payment costs
    could still prove to be cheaper than a more ccostly flexible loan.

    You also needs to consider how much yoou may use with regards to the valhe of the item used to secure the loan (your huse for illustration) when searching for a secured loan.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...