Sugli asfalti a Castello, tra interventi fatti e priorità per il futuro!

strisce-pedonali-strane-06

Visto che mi son lanciato in una serie di post riassuntivi su quanto fatto nel 2016 dalla nostra amministrazione, non posso non parlare degli innumerevoli interventi di rifacimento del manto stradale.

Già nel 2015 avevamo investito una somma ingente, 200 mila euro per sanare alcune situazioni che ricorderete erano davvero difficili. La tristemente nota Via Mazzini in primis. Di seguito i lavori del 2015 (Asfalti a Castello. Fine della prima tranche di lavori!).

Come scritto nel post precedente a fine 2015 abbiamo deliberato, grazie allo sblocco del patto di stabilità e con il voto unanime del Consiglio Comunale, una seconda tranche di 250.000€ di asfalti a cui in corso d’anno se ne sono aggiunti altri per poco meno di 40.000€.

La ratio di questi interventi è stata la stessa della prima tranche, ovvero dare priorità alle strade con il manto stradale più deteriorato e a quelle strade che a parità di gravità della situazione hanno il maggiore flusso di traffico.

Oltre ai nostri interventi abbiamo ottenuto da ANAS l’asfaltatura di diversi tratti di Via Emilia che vanno così a migliorare la sicurezza e l’impatto sonoro dell’arteria stradale.

Gli interventi oggetto di asfaltatura che abbiamo realizzato direttamente sono:

VIA GAMBARELLI, VIA FORNASARI, PIAZZA CAMERINI, VIA RONDANINI, PIAZZA BORGHI, VIA ROMA, VIA MATTEOTTI, VIA TURATI, VIA CAPRA, VIA SILVESTRINI, VIA CANALE (con realizzazione dosso), VIA PAOLINE LESINA, VIA VALDRE’, VIA PIANCASTELLI e la riqualificazione completa di Piazzale Roma, compreso il tratto di ciclo pedonale (il 4°/4°) dell’anello mancante, diventato celebre per il suo “tappeto rosso” che nonostante questo è molto apprezzato.

Su Piazzale Roma da segnalare anche l’installazione dell’illuminazione LED e la riorganizzazione del parcheggio con minori accessi, un dosso e una maggiore sicurezza e fluidità di manovra.

Per il 2017 l’obiettivo è quello di continuare su questa strada intervenendo in maniera forte sulle piste ciclabili e i percorsi pedonali, con l’obiettivo di metterli in sicurezza, sempre all’interno di quel progetto di medio – lungo termine di cui parlavo nello scorso articolo ” Via della Resistenza, un altro passo verso una maggiore competitività dell’area artigianale e industriale. “.

 

 

Via della Resistenza, un altro passo verso una maggiore competitività dell’area artigianale e industriale.

15909115_10211775323966325_818315945_oCirca un anno fa, in consiglio comunale, approvammo all’unanimità la variazione di bilancio che stanziava 450.000€ (avanzo di amministrazione ndr.) per il completamento di Via della Resistenza.

In un anno abbiamo completato gli iter di progettazione, gli iter autorizzativi, la gara d’appalto, l’assegnazione lavori e i lavori stessi. 6 mesi per l’iter progettuale e burocratico e 6 mesi per i lavori.

Dalla metà di Dicembre da Via Borello si può raggiungere la zona industriale di Via dell’Industria e viceversa, consentendo di alleggerire il carico di mezzi e veicoli pesanti sulla Via Emilia.

Un’infrastruttura attesa da anni che ci eravamo impegnati a realizzare entro l’anno comprensiva di illuminazione led, pista ciclo-pedonale e bacini di laminazione. L’ultima cosa che manca è la soletta di asfalto di finitura che verrà realizzata questa primavera quando le temperature saranno più consone.

Credo che sia un bel passo in avanti per la nostra comunità ed in particolare per la zona industriale. In vista della realizzazione del Casello autostradale questa arteria darà maggiore accessibilità e fruibilità alle imprese del nostro Comune.

Era un nostro impegno e l’abbiamo mantenuto.

Questo intervento si inserisce in un più complessivo progetto di miglioramento della rete stradale.

Negli ultimi anni sono infatti stati realizzati i 3 sottopassaggi ferroviari, la rotonda sulla Provinciale Borello, il casello autostradale è in procinto di vedere l’inizio dei lavori e la circonvallazione è in fase di progettazione definitiva.

Unitamente a questo abbiamo avviato in collaborazione con l’Università di Ferrara e il suo laboratorio “Next city Lab” uno studio sulla mobilità dolce e sostenibile (smart mobility) per analizzare i flussi di traffico, capirne le criticità e individuare azioni sostenibili da percorrere.

In questa ottica stiamo inoltre lavorando al collegamento della Via Lughese a Via Artigianato e sulla pista ciclabile tra Faenza e Imola.

Un progetto complessivo di lungo periodo dunque che vede tuttavia azioni dirette e di breve – medio periodo in corso di realizzazione.

 

 

Un altro passo nella lotta contro l’amianto!

Come ormai sapete la nostra amministrazione ha deciso con forza di perseguire la lotta all’amianto. L’abbiamo fatto con metodo, inizialmente approvando una mozione in consiglio comunale che mettesse ordine e desse obiettivi.

Abbiamo quindi iniziato questo lavoro nel 2015 ( Rimosso tutto l’amianto dagli edifici pubblici di Castello! ) e ora intendiamo effettuare un censimento per verificare la presenza e lo stato di integrità sull’intero territorio comunale.smaltimento-amianto

Abbiamo adottato l’ordinanza che ci servirà per mappare il territorio. Inoltre servirà per informare la cittadinanza dell’opportunità di ritiro gratuito dell’amianto fino a 400 kg (era 250 kg) per tutte le utenze domestiche.

Un secondo step sarà quello della mappatura con drone per verificare la completezza delle informazioni ricevuto tramite ordinanza.

Una volta mappato il territorio sarà nostra cura informare con azioni specifiche le singole utenze che vogliano liberarsi dalla fibra killer.

Apriamo questo 2017 con una buona notizia per l’ambiente castellano 😉

Per tutte le informazioni il personale del Servizio SUE di Castel Bolognese è a disposizione dei cittadini, presso la sede comunale, nelle giornate di martedì, giovedì e venerdì dalle ore 11 alle 13, e nella giornata di giovedì dalle ore 15 alle ore 17, per fornire informazioni e supporto in merito.

Telefono: 0546655840-841-814  – email: sue.castelbolognese@romagnafaentina.it

Info e moduli disponibili anche sul sito del comune a questo indirizzo web: http://www.comune.castelbolognese.ra.it/Notizie/Censimento-cemento-amianto-presente-negli-edifici-privati